Salute
Ambiente
Sport
Società
Beni culturali
Patrimoni edilizi
Imprese
Economia
Scuola
Università
Turismo Enogastronomia Virtual
Poleis
Innovazione
Tecnologica
 
 ambiente    NOTIZIE O Line

Dimore storiche, su il sipario su “Storie di ville e giardini”

Dieci tappe dal 22 giugno fino al 15 settembre 2013, un itinerario di visite guidate attraverso luoghi unici e suggestivi, aperti per l’occasione, del territorio provinciale


Torna ad alzarsi il sipario sulle dimore storiche della provincia di Perugia. Con la visita a Villa Pianciani, a Spoleto, di sabato 22 giugno si inaugura il nono cartellone di “Storie di Ville e Giardini”, itinerario di visite guidate attraverso luoghi unici e suggestivi, aperti per l’occasione, del territorio provinciale. Dieci tappe spalmate su tutta la provincia di Perugia, da giugno al prossimo 15 settembre, che ancora una volta vede in prima linea Assessorato al turismo della Provincia di Perugia e Associazione Dimore Storiche – Sezione Umbria, impegnati nella promozione di questi gioielli architettonici e ambientali umbri. Il progetto, partito nel 2005 e che si ripete ogni anno nel periodo estivo, consiste in itinerari di visite guidate a residenze storiche, pubbliche e private, di particolare interesse, come ville, palazzi, castelli e giardini di loro pertinenza. Il calendario 2013 è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dall’assessore provinciale al turismo Roberto Bertini e dalla presidente umbra dell’Associazione Dimore Storiche Clara Lucattelli Caucci. “Viene così proposta – ha sottolineato Bertini - un’originale prospettiva di conoscenza del paesaggio con l’apertura straordinaria al pubblico di gioielli d’arte e di storia altrimenti esclusi dagli itinerari turistici più noti, che, integrandosi con questi, vuole offrire un numero sempre crescente di occasioni per rendere il nostro territorio turisticamente più attrattivo”. Attraverso il percorso proposto i visitatori hanno la possibilità, oltre che di scoprire l’evolversi del gusto architettonico ed estetico degli ultimi secoli, anche di immergersi nelle storie delle famiglie che hanno nel corso del tempo abitato queste residenze di inestimabile valore, conservandole con grande passione. “Dobbiamo concepire questi spazi dinamici e flessibili – sono state le parole di Lucattelli Caucci – e non fine a se stessi. Tuttavia, in questi ultimi temi, la loro gestione sta diventando sempre più complessa”. Il progetto “Storie di ville e giardini” nell’arco delle precedenti otto edizioni ha coinvolto, assicurandone l’apertura al pubblico, 60 diversi siti, tra cui 15 pubblici e 45 privati, ed ha ottenuto un crescente apprezzamento dei visitatori registrando oltre 5.000 presenze, con una richiesta di partecipazione largamente eccedente l’effettiva capienza delle visite (a numero chiuso e su prenotazione). Risultati positivi che hanno condotto la Provincia di Perugia, unitamente a quella di Terni, a lavorare ad un’evoluzione del progetto, al momento in itinere, che sarà presentato a settembre e che prevederà anche la possibilità di visitare le dimore storiche umbre durante tutto l’anno.

Il programma 2013
Il primo appuntamento si terrà a Spoleto sabato 22 giugno con Villa Pianciani, opera del famoso architetto Valadier. A Gubbio sabato 29 giugno sarà possibile visitare Villa Filippetti, risalente ai primi del 1700. Domenica 30 giugno si torna a Perugia con La Ginestrella, che fa parte di un’azienda agraria di circa 35 ettari. Tappa successiva a Fratta Todina, con il Convento Santa Maria della Spineta sabato 6 luglio, uno dei più antichi del francescanesimo. Si prosegue domenica 7 luglio con Villa Fabri a Trevi, fatta costruire alla fine del cinquecento da Girolamo Fabri. Sabato 20 luglio sarà la volta del Castello di Civitella Ranieri ad Umbertide, la cui attuale struttura è caratterizzata da torri rotonde a scarpata. A San Giustino, apre le sue porte Villa Magherini Graziani, domenica 21 luglio, costruita nei primi anni del secolo XVII da Carlo Graziani di Città di Castello. Immancabile la visita a Villa Fidelia, Spello, di proprietà della Provincia di Perugia, sabato 27 luglio, sorta sull’area di un santuario romano. Sabato 14 settembre la grande novità è il Palazzo Marini Clarelli, Perugia, importante monumento storico artistico architettonico risalente al XVI secolo. L’itinerario di visite si chiude con un altro forte Rocca Flea, Gualdo Tadino, domenica 15 settembre, dove si insediarono le milizie di Federico Barbarossa. L’edizione 2013 riproporrà la formula vincente degli appuntamenti pomeridiani concentrati nei weekend estivi da giugno a settembre, con partecipazione gratuita, a numero chiuso, con prenotazione obbligatoria.

Per informazioni e prenotazioni: Provincia di Perugia, Ufficio Promozione Turismo e Sport
tel. +39.075.3681657, turismo@provincia.perugia.it, www.provincia.perugia.it


(10-06-2013 23:53)



 
[ stampa ]    [ archivio ]  [ home ]

fwfdsf

L'Umbria che eccelle premiata a Todi

Assisi Suono Sacro, musica e spiritualità in Umbria

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Dimore storiche, su il sipario su “Storie di ville e giardini”

Un progetto per “La Ceramica Made in Umbria”

Taglio del nastro per il Gluten Free Fest 2013

Ad Assisi, aspettando Con il cuore

Papa Francesco ad Assisi il prossimo 4 ottobre

L’Umbria al Festival di Cannes con Giovanna Vignola

A Perugia, l'inganno di venticinque artisti internazionali

Nove candeline per il Trasimeno Music Festival

Umbria Water Festival 2013… T.V.B. – Ti voglio Bere

Dieci anni di Ra.Mi. in Amazzonia

Perugia sempre più green col Festival della mobilità alternativa

In Umbria, quattro giorni per l’Europa

Dall’ominide all’omìno, riflessioni semiserie di antropologia perugina

A Perugia, Svoltamola!

 


Pubblicato in S.Mariano - Perugia - Italia - Ultimo aggiornamento: 10-06-2013 alle :